Blog di Genitori

Perché è importante la noia per i bambini

Perché è importante la noia per i bambini | Genitorialmente

Perché è importante la noia per i bambini | Genitorialmente

Le fantastiche settimane di ferie, con la loro bella dose di relax per i genitori e di noia per i bambini e sono finite, tra pochissimo ricomincia la scuola ed è arrivato il momento di riorganizzare le attività dei bambini.

La tentazione di tenerli occupati tutti i pomeriggi è forte, mi sembra che iscrivendoli a tantissime attività io dia loro più opportunità. Ho la sensazione, come molte mamme, che permettendo loro di sperimentare cose nuove potranno imparare qualcosa in più e quindi potenziare le loro capacità. Poi, ritornando con il pensiero a quel che ha significato la noia per i bambini durante le vacanze, mi viene il dubbio che tenerli costantemente impegnati, non sia proprio il meglio.

È nei pomeriggi di sole abbacinante, in cui noi genitori sonnecchiamo e i più piccoli non sanno proprio cosa fare che i gemelli hanno inventato i giochi più belli e addirittura hanno cominciato a giocare con i numeri e le lettere, senza che nessuno se glielo chiedesse. È stato in questi momenti che hanno dato sfogo alla loro creatività.

Se li teniamo sempre impegnati, i bambini non avranno neppure il tempo per… “pensare”. Anche solo per riflettere sulle loro emozioni, per capire che quando non fanno nulla il sentimento che sentono si chiama noia, che quando tornano da calcio o da nuoto sono invece stanchi, che quando succede qualcosa di spiacevole sono tristi e che tutti queste emozioni hanno significati differenti.
In questi momenti di noia i bambini possono analizzare bene i loro sentimenti lasciando “decantare” tutti gli stimoli ai quali sono sottoposti continuamente.
I bambini, nella nostra società, sono sottoposti a un notevole carico di stress, tutta la settimana frequentano la scuola, spesso fino alle 16,30, poi hanno diverse attività extrascolastiche e anche durante il weekend non possono fermarsi, c’è il torneo di calcio o quello di pallavolo, e poi ci sono anche gli impegni familiari.

In tutte queste occasioni sono continuamente costretti ad impegnarsi e a confrontarsi con altri. Quando finalmente si ritrovano a non avere nulla da fare spesso non sono in grado di gestire questo spazio che improvvisamente si crea, così la noia diventa un’esperienza negativa, in realtà possiamo insegnare loro che è uno spazio “regalato” in cui sono loro che posso creare ciò che vogliono fare.

Certo anche per “sfruttare questi momenti” occorre un po’ di allenamento, così mi sa che quest’anno lascerò loro un po’ di spazio per annoiarsi.

Genitori - Manu e Flavia | Genitorialmente

(Visited 232 times, 1 visits today)
Similar posts
  • Come insegnare le parti del corpo umano Quando i gemelli erano più piccoli, ho cercato come insegnare le parti del corpo in modo che imparassero divertendosi; quindi ho preparato un puzzle attraverso il quale riconoscere e ricostruire le parti del corpo umano. Come insegnare le parti del corpo umano – ricostruisci il puzzle del corpo umano Il gioco è molto semplice, i [...]
  • Problemi scolastici in adolescenza: come risolverli? Problemi scolastici in adolescenza chi non li ha? Mia figlia è in terza media e non studia. Entro febbraio dobbiamo scegliere la scuola superiore e la forbice tra capacità e volontà di studio è enorme, cosa fare? A dirla tutta non è vero che mia figlia non studia, lei studia solo le materie che le [...]
  • Test per Determinare il Sesso del Bebè – State aspettando un bambino o una ba... Prima che la scienza diventasse la norma per quanto riguarda i test sul sesso del bambino, le coppie in attesa potevano solo affidarsi a tecniche non scientifiche e metodologie che oggi sono state smentite e sono ora considerate solo delle leggende o superstizioni. La scienza moderna ha ormai preso il sopravvento e sono disponibili diversi [...]
  • Come fare le pulizie di casa velocemente: piano settimanale Per avere la casa pulita, senza doverci dedicare tutta la nostra giornata, l’unica soluzione possibile è organizzarsi e capire come fare le pulizie di casa velocemente e in modo efficace. Io ho trovato la soluzione che fa per me: ho preparato un piano settimanale delle pulizie da scaricare per fare in modo di lavorare un [...]
  • Filastrocche sulla Befana – Alla Befana di Rodari Le filastrocche sono un esercizio formidabile per la memoria dei nostri bambini e soprattutto aiutano a volare con la fantasia; oggi non possiamo quindi dimenticare una bella filastrocca sulla befana. Filastrocche sulla Befana – Alla Befana di Gianni Rodari Mi hanno detto, cara Befana, che tu riempi la calza di lana, che tutti i bimbi, se [...]

LASCIA IL TUO COMMENTO: A NOI INTERESSA!

5 Commenti su "Perché è importante la noia per i bambini"

Notify of
avatar
wanda
Guest

Belle parole Flavia,molto interessante,tutto vero ciò che hai detto. Parole che fanno riflettere ma purtroppo la maggior parte dei genitori non la pensa cosi e impegna i propri figli anche piu di tre volte a settimana in attività extra scolastiche. E non sono attività semplici,come per eaempio andare a giocare liberamente a casa di un amichetto,sono attività prettamente sportive!!! mio figlio l’anno scorso ha frequentato un corso di fumetto un volta a settimana e piu volte mi è stato detto “fa solo quello?”…….non commento ulteriormente!

admin
Admin

La competizione!!! In questa società occorre fare tantissimi cose e possibilmente meglio degli altri. Un’idea che trasmettiamo ai figli nelle nostre scelte educativa anche attraverso la scelta delle attività extra scolastiche.

Ciao
Flavia

mammaalcubo
Guest

E’ vero, ci vuole “allenamento” alla noia sia per loro che per noi, ma credo che se impariamo a prenderla con meno ansia può essere preziosa.
Il mio grande fa sport una sola volta a settimana, mentre il piccolo che va all’ultimo anno di asilo niente. Ci sarà tempo per fare attività che sceglierà con più consapevolezza, per ora preferisco che giochi tranquillo il pomeriggio e che si annoi pure ogni tanto. Vedessi cosa costruisce quando “non sa cosa fare”!!!

admin
Admin

è proprio questo il punto hanno troppe cose c’è sempre qualcosa a distrarli e non riescono a stare tranquilli a riflettere e a creare con le mani o con la fantasia… nel tuo caso con i mitici lego 🙂
Noi adulti tra l’altro facciamo lo stesso, tutta la settimana siamo al lavoro e poi il weekend abbiamo miliardi di cose da fare.

trackback

La noia per i bambini è molto importante, ecco perchè

Tra i tanti impegni per i nostri figli ritagliamo anche del tempo per la noia. Lasciamo loro il tempo per pensare, per fantasticare, per ripensare e riflettere sulla loro giornata, su quanto gli è accaduto sui comportanti avuti o subiti. Il tempo dedic…

wpDiscuz

Iscriviti alla Newsletter

Scuola – Schede da scaricare - Genitorialmente
Figli al centro – gli psicologi rispondono - Genitorialmente

Genitorialmente collabora con PsyBlog: PSICOLOGIA E RELAZIONI

Studio di psicologia Psynerghia

Per conoscerci o contattarci

Genitorilmente - Manu e Flavia - Chi Siamo        Genitorilmente - Manu e Flavia - Contatti

Fai like sulla nostra Pagina Facebook

I Nostri Archivi

I Nostri Argomenti Preferiti

Genitorialmente Creativi: The Creative Factory

Genitorialmente Cretivi: The Creative Factory

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: