L’adolescenza con genitori separati e assenti è la sfida delle sfide, perché l’adolescenza è un momento davvero complicato sia per i genitori che per i figli, un periodo che può diventare anche devastante per una famiglia, ma cosa succede quando i genitori sono separati o assenti?

Genitorialmente | L’adolescenza con genitori separati e assenti

Martina

Martina è arrabbiata con suo papà perché non si fa mai vedere e non passa gli alimenti alla mamma così neanche quest’estate loro possono andare in vacanza.

Camilla

Camilla ogni tanto ha paura, in casa sono rimaste 3 donne: lei che ha 15 anni, sua mamma e sua sorella di 18, chi le protegge se dovesse succedere qualcosa?

Leonardo

Leonardo vede sua mamma piangere sa che sta soffrendo per la separazione con il papà, ma poi si arrabbia perché lei le sta sempre addosso.

Fabio

Fabio vede che il papà ha lasciato lui, la mamma e le sue sorelle per andare in un’altra famiglia, molto simile alla loro. La sua compagna ha due figli che sono più o meno coetanei delle sue sorelle. Come può un ragazzo capire le scelte di un adulto? Queste sono le sue domande: ” Se non ci vuole più perché invece vuole loro? Perché ha scelto di stare con quella famiglia e non con noi?”

L’adolescenza con genitori separati e assenti: i pensieri di una mamma

Qualche giorno fa Laura mi raccontava che quando si è separata da suo marito (per inciso lui l’ha abbandonata che era incinta di Martina) lei si era convinta che avrebbe potuto fare da mamma e papà. Me lo diceva quasi con un senso di colpa, per poi aggiungere “Quando sono piccoli puoi fare da mamma e papà quando diventano adolescenti non più”.

Parliamo di genitori assenti, in questi racconti sono papà, ma potrebbero essere anche mamme, anche se credo che siano poche quelle assenti.

Chiedo aiuto alle nostre psicologhe come gestire una fase delicata come l’adolescenza con genitori separati?

Come può fare un genitore solo?

Come può un genitore non sentirsi in colpa?

Fare il genitore è complicato, chiaramente un genitore solo si sente addosso il doppio della responsabilità, come non trasformare questa preoccupazione in ansia e riversarla sui figli?

Anche se siamo nel 2000 il papà rappresenta la figura forte della famiglia quella che protegge, come può una donna riuscire anche in questo?

E quando c’è una nuova famiglia, come accettare la nuova famiglia del papà o della mamma?

Ma è proprio da accettare?

Queste sono le domande per le nostre psicologhe specializzate in terapie familiari dello studio Psynerghia e nei prossimi giorni pubblicheremo la loro risposta

L’adolescenza con genitori separati e assenti è difficilissima da affrontare e spesso un genitore rischia di venire meno al suo ruolo pur di lenire la sofferenza dei figli.

Blog di genitori - Manu e Flavia | Genitorialmente

Figli al centro è la rubrica dove abbiamo raccolto le domande e i dubbi di noi genitori, perché il confronto aiuta sempre. Ma soprattutto troverai quei consigli preziosi che stai cercando grazie alle risposte delle nostre esperte dello studio Psynerghia

Questi sono solo alcuni degli argomenti che abbiamo trattato:

Come togliere il cellulare ai figli: Le domande dei genitori e le risposte delle psicologhe

Il ruolo paterno nell’educazione delle figlie: Le domande dei genitori le risposte delle psicologhe

Adolescenti e problemi scolastici: le domande dei genitori e le risposte delle psicologhe

Come prepararsi all’adolescenza: le domande le risposte delle psicologhe parte 1 e parte 2

Per leggere tutti gli argomenti clicca su: Adolescenti – Figli al centro

(Visited 305 times, 1 visits today)