Blog di Genitori

Arriva l’estate e… dove lasciamo i nostri figli?

Finalmente tra un po’ finiscono le scuole, i compiti, le cartelle da preparare, ma per due genitori che lavorano in realtà i problemi aumentano, dove lasciare i figli?

Sembra brutto detto così? Per coloro che non vivono in prima persona questa problematica può addirittura apparire che trattiamo i nostri figli come dei pacchetti da depositare da qualche parte, ma in realtà è un vero e proprio problema e noi genitori lo sappiamo.

Normalmente il comune organizza dei centri estivi appoggiandosi a scuole elementari, scuole dell’infanzia e asili nido. In alternativa a questo ci sono vari tipi di associazioni sportive e naturalistiche che hanno proposte interessanti.

Legambiente e WWF organizzano settimane di vacanze suddivise per fasce di età già a partire da 7 anni.

Ecco i riferimenti:

Inoltre, navigando in internet si possono trovare dei siti dedicati ai centri estivi che ti possono dare informazioni sui centri estivi suddivisi per regione.

Sono tantissimi anche i centri estivi sportivi, partendo dal calcio per approdare all’ippica o alle piscine. Inoltre non dimentichiamoci degli oratori, probabilmente sono i posti con ilmigliore rapporto qualità prezzo in quanto si avvalgono di volontari, ragazzi come educatori e le mamme che preparano i pasti, chiaramente ci sarà sempre uno spazio dedicato alla preghiera.
Comunque non disperiamo arriveranno anche per noi genitori le sospirate vacanze

Linky Party C'e' Crisi

(Visited 245 times, 1 visits today)

6 commenti

  1. Blu Blu
    21 maggio 2014    

    Molto interessante! Noi siamo proprio alle prese con questa problematica e abbiamo appena ottenuto l'attivazione del servizio estivo di scuola per l'infanzia, ma già sale l'ansia per quello che faremo quando i nostri bimbi saranno alle elementari e per quell'età ancora il Comune dove viviamo non ha pensato a niente di stabile…speriamo bene e grazie per le segnalazioni !!!

    • 22 maggio 2014    

      Ciao Blu,
      posso solo dirti che da quando sono nate le mie figlie ho imparato a gestire alla giornata tutti questi aspetti "logistici" perché altrimenti ti prende il panico. Vedrai che poi pian piano la soluzione arriva.

      Ciao
      Manu

  2. 21 maggio 2014    

    Ciao! Arrivo dal linky party di Alex!
    Non ho bimbi quindi per il momento non mi pongo il problema, però mi ricordo che quando ero piccina i miei mi sbolognavano alla nonna, con la quale passavo più di un mese al mare. Che tempi! Mi ricordo ancora le abbronzature… 😉

  3. 22 maggio 2014    

    Eh sì, è un problema infatti.
    Per me ormai non più visto che mio figlio è grande ma se non avessi avuto il centro estivo dove lavoro sarebbe stato un problema.
    Ciao
    Norma

    • 22 maggio 2014    

      Ciao Norma,

      lavori in un'azienda dalle grandi vedute, sei stata fortunata. L'attenzione delle Aziende all'equilibrio casa/lavoro è un argomento che ci interessa trattare in maniera approfondita, a presto

      Ciao
      MAnu

  4. 22 maggio 2014    

    Ciao Lucia,
    Santi nonni, devo confessare che appena posso faccio la stessa cosa, compatibilmente con l'età dei notti e con la vivacità dei figli. I primi, nonostante la buona volontà, invecchiano e i nostri figli diventano sempre più….tosti.

    Ciao
    MAnu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 4 =

Iscriviti alla Newsletter

Scuola – Schede da scaricare - Genitorialmente
Figli al centro – gli psicologi rispondono - Genitorialmente

Genitorialmente collabora con PsyBlog: PSICOLOGIA E RELAZIONI

Studio di psicologia Psynerghia

Per conoscerci o contattarci

Genitorilmente - Manu e Flavia - Chi Siamo        Genitorilmente - Manu e Flavia - Contatti

Fai like sulla nostra Pagina Facebook

I Nostri Argomenti Preferiti

Genitorialmente Creativi: The Creative Factory

Genitorialmente Cretivi: The Creative Factory