Blog di Genitori

Il libro della settimana: Cose che nessuno sa

Per la nostra rubrica del venerdì, “il libro della settimana”, vi presento un romanzo per genitori ed adolescenti:

Cose che nessuno sa” di Alessandro D’Avenia.

Di questo autore ho letto anche il precedente libro, “Bianca come il latte rossa come il sangue”, che non mi aveva convinto fino in fondo, questo nuovo romanzo invece mi è piaciuto molto.

Anche in questo libro Alessandro D’Avenia riprende i temi, a lui cari, dell’adolescenza e del ruolo fondamentale che gli insegnanti hanno in questo periodo della vita.

Margherita lasciò che il libro si richiudesse, e la sua anima si consegnò alle parole del professore, che non stava parlando dell’Odissea, ma della sua storia, non di Ulisse, ma di suo padre, non di Telemaco, ma di lei. «Atena scorge la paura negli occhi di Telemaco e lo risveglia. Senza la fiducia in chi lo ha generato, senza un padre, quel ragazzo non diventerà mai un uomo, non sarà mai se stesso.»Alessandro D’Avenia


Le figure degli adulti, in questo libro, assumono un ruolo primario, innanzitutto la figura dei genitori, del professore, ma anche della nonna.

Margherita è una ragazza di 14 anni, che oltre alle insicurezze tipiche dell’età si trova a dover affrontare l’inaspettato abbandono del padre.
Ispirata dal viaggio di Telemaco alla ricerca di Ulisse, Margherita decide di andare a cercare il proprio padre, iniziando un viaggio, prima solo interiore, poi anche reale. Il suo percorso è segnato dalla speranza e dall’esaltazione ma anche dal dolore e dalla paura.

A supportare il suo viaggio c’è la saggezza antica della nonna siciliana, di un’amica un po’ stravagante, che le dà la forza di accettare di non essere omologata agli altri compagni di classe e soprattutto di Giulio con il quale per la prima volta scopre cosa significa innamorarsi.

Anche il professore, grazie all’esempio di Margherita, accetterà di iniziare un cammino che fino al quel momento aveva preferito vivere solo attraverso le pagine dei suoi adorati libri.

Se dovessi riassumere questo libro in una frase, direi che è un “libro che parla dell’amore”, nelle forme più disparate, dall’amore dei figli per i propri genitori, all’amore tra i genitori stessi, dal primo amore dell’adolescenza fino ad arrivare all’amore per i libri.

È un libro che consiglio assolutamente, adatto anche agli adolescenti.

Buona lettura a tutti, genitori e figli.

Genitori - Flavia | Genitorialmente



Con questo post partecipo al venerdì del libro di homemademamma.

(Visited 60 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 4 =

Iscriviti alla Newsletter

Scuola – Schede da scaricare - Genitorialmente
Figli al centro – gli psicologi rispondono - Genitorialmente

Genitorialmente collabora con PsyBlog: PSICOLOGIA E RELAZIONI

Studio di psicologia Psynerghia

Per conoscerci o contattarci

Genitorilmente - Manu e Flavia - Chi Siamo        Genitorilmente - Manu e Flavia - Contatti

Fai like sulla nostra Pagina Facebook

I Nostri Argomenti Preferiti

Genitorialmente Creativi: The Creative Factory

Genitorialmente Cretivi: The Creative Factory

MammacheBlog Autunno 2017