Mia figlia si vede brutta e come lei anche tante sue coetanee adolescenti, si vedono brutte, grasse, il naso grosso, ecc …. E’ una situazione passeggera o un disagio più profondo? Domandiamo alle psicologhe come possiamo aiutare i nostri figli e se i papà possono avere un ruolo particolare sull’argomento.

Mia figlia si vede brutta | Genitorialmente

Mia figlia si vede brutta e come lei la maggior parte delle adolescenti.

Non so dire se questo è anche un problema maschile, sicuramente l’adolescenza è il periodo delle insicurezze e credo che quelle legate all’aspetto estetico o alla linea siano a pannaggio principalmente delle ragazze.

Abbiamo chiesto alle psicologhe dello  Studiopsynerghia di aiutarci a capire come comportarci con i nostri figli.

Noi mamme ci ritroviamo a confrontarci su quello che le nostre figlie ci dicono:

Mamma sono brutta, guarda che cosce enormi che ho!

 

Odio i miei capelli ricci. Non stanno mai a posto. Guarda che naso grosso che ho

Un capitolo a parte riguarda i problemi legati all’acne giovanile, meglio non parlarne.

Ma perché le ragazze si vedono brutte?

Impossibile non comprenderle, in fondo ci siamo passate anche noi, anzi a dirla tutta molte di noi, poco o tanto, sono ancora in lotta con un corpo che non accettano.

Lo sappiamo che ci sono cose più importanti nella vita, lo sappiamo che in adolescenza può anche esserci qualche chilo in più, ma da questo all’essere brutta ce ne passa.

Eppure tutte ci siamo viste brutte, perché?

Ognuna ha le sue fobie, ma sicuramente una costante per tutte è il peso.

Mia figlia si vede brutta e grassa e allora diventa importante una riflessione, riusciamo noi genitori a guardare i nostri figli in maniera oggettiva?

Oggi sappiamo che l’anoressia è più vicina a noi di quanto credevamo, purtroppo tutti conosciamo qualcuno che ha avuto problemi di anoressia o ci è andata vicino. Questo ci può portare a considerare il sovrappeso come una sorta di garanzia verso un problema molto più grande? Quindi a sorridere su quei chili in più e a non vedere il problema?

Credo che sia importante comprendere quando il problema esiste davvero e quando invece il vedersi brutta faccia parte del pacchetto “adolescenza” e sia un malessere leggero e transitorio.

Mia figlia si vede brutta e … come questo influenza la sua vita?

Lo dice perché vuole sentirsi dire che non è così, le basta o c’è qualcos’altro? E come capirlo?

Sta arrivando l’estate e per alcune arriva il dramma. Queste ragazze non si vestono, si coprono, si nascondono. Leggins neri e jeans esattamente come a gennaio. Ma il momento peggiore arriva con la prova costume. Qui purtroppo noi genitori assistiamo a vere e proprie crisi isteriche.

Mia figlia si vede brutta e anche io alla sua età mi sono sentita brutta.

“Quello che conta è quello che hai dentro, il carattere, la personalità”.

Queste frasi non servono, mi annoio da sola. Allora arriviamo a prendere delle scorciatoie come comprargli abbigliamento o accessori di marca. In fondo io non ho avuto nulla e quanto li ho desiderati per sentirmi più bella.

Ma so che non basta, quindi chiedo alle nostre psicologhe di rispondere alla domanda che a questa età noi mamme ci facciamo Mia figlia si vede brutta come posso aiutarla? Ma i papà in tutto questo potrebbero avere un ruolo strategico e importante? In fondo spesso noi donne vogliamo essere belle per un uomo (più di quanto siamo disposte ad ammetterlo) e quindi la parola maschile potrebbe avere una valenza diversa, o no?

Aspettiamo settimana prossima la loro risposta.

Blog di genitori - Manu e Flavia | Genitorialmente

 

Nella rubrica Figli al centro troverai le domande dei genitori che come te cercano delle risposte o dei consigli. Troverai anche le risposte e i consigli che stai cercando, questi sono solo alcuni degli argomenti che abbiamo trattato:

(Visited 314 times, 1 visits today)