Blog di Genitori

Resilienza come svilupparla: 7 consigli importantissimi

Resilienza come svilupparla? Capiamo cosa è e quanto siamo resilienti. E’ il contrario di fragilità, è la capacità di farcela imparando giorno dopo giorno. Leggi questi consigli perché migliorare la tua resilienza porta alla felicità.

Genitorialmente | Resilienza come svilupparla

 

Resilienza è un termine che deriva dalla fisica. Con resilienza si intende la resistenza dei corpi, specialmente i metalli, alla rottura per urti e colpi, ovvero la capacità di resistere senza spezzarsi.

Oggi si parla di resilienza anche in ambito psicologico, intendendo la capacità umana di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà, di ricostruirsi restando sensibili alle opportunità positive che la vita offre. (1)

Questi sono anni difficili, proprio per questo il mio personale augurio per il 2018 si chiama RESILIENZA.

Non voglio fare l’elenco delle esperienze che ci hanno segnato, delle “sorprese” della vita che abbiamo superato o di quello che ancora ci fa soffrire, per non parlare della paura del futuro. No, questa volta voglio parlare di forza e di come fare sempre più mio il concetto di resilienza.

Il contrario di resilienza è fragilità, nessuno vuole essere fragile o vuole che i suoi figli lo siano. Sarò una romantica ma spesso ripeto dentro di me la famosa frase di Rossella O’Hara in Via con Vento “Domani è un altro giorno” perché è proprio vero. Le forze ritorneranno e noi affronteremo una nuova giornata.

Genitorialmente | Resilienza come svilupparla

Genitorialmente | Resilienza come svilupparla

Vuoi essere resiliente? Pensi di esserlo già ma vuoi migliorare la tua resilienza?

Questi sono alcuni consigli per diventare resiliente o per accrescere quella capacità che è già presente in te ma che vorresti diventasse ancora più forte.

Resilienza come svilupparla: Mai soli.

Avere persone su cui puoi contare è essenziale. Quando le difficoltà sono davvero forti, non puoi sempre farcela da solo, allora ci vuole un amico, un genitore, qualcuno che ti aiuti. Si chiamano fattori ambientali di protezione.

Resilienza come svilupparla: La forza sia con te.

L’educazione rende forti. Se vogliamo che i nostri figli siano resilienti non dobbiamo aiutarli a risolvere i problemi, dobbiamo far sì che trovino la forza di affrontarli da soli, sapendo che se hanno bisogno, noi siamo lì. Non dobbiamo soffocarli, dobbiamo essere i loro guard railChi è forte è una persona serena

Resilienza come svilupparla: Il contagio.

La resilienza si trasmette per contagio. I ragazzi diventano resilienti se hanno vicino un adulto resiliente e significativo. I ragazzi imparano per contagio, per imitazione. Lo sappiamo che i nostri figli non fanno quello che diciamo ma quello che ci vedono fare.

Resilienza come svilupparla: Ottimismo realistico.

Posso fare … io faccio. Significa avere una strategia, dare un senso a quello che hai avuto e che hai che ti proietta nel futuro. Dare tempo al tempo, perché le cose cambiamo e tu puoi fare la tua parte. E se non cambiano? Essere ottimisti, essere resilienti vuol dire accettare anche questo, ma trovando il buono che c’è e reagire positivamente a scapito delle difficoltà. IO HO. Essere negativi vuol dire prima di tutto trovare delle giustificazione al non fare. Comodo, vero?  IO NON HO.

Resilienza come svilupparla: No al No.

Il pensiero positivo è una cosa che per alcuni è innata ma è un atteggiamento che si può apprendere. Parlare in termini positivi significa dire SI. Se dico alle mie figlie “Non litigare con tua sorella” la prima cosa a cui pensano è il litigio, nella loro mente si prefigura l’immagine dei dispetti, della discussione e poi, dopo averlo creato, la mente deve eliminarlo. Dobbiamo esprimerci con positività, è una cosa che si può imparare.

Resilienza come svilupparla: cambiare prospettiva.

Il cambiamento spaventa molti mentre stimola i resilienti. Trovare vie differenti per i “soliti” problemi ti fa sentire più forte e più sicuro nella tua capacità di risolvere i problemi.

“Hanno cercato di seppellirmi, ma non sapevano che io sono un seme”.

Parliamo di RESILIENZA: è il contrario di fragilità, è la capacità di farcela imparando giorno dopo giorno. Questi consigli ci aiutano ad affrontare la vita a testa alta, migliorare la propria resilienza porta alla felicità.

Blog di genitori - Manu e Flavia | Genitorialmente

 

(1) Wikipedia

(Visited 532 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × uno =

Iscriviti alla Newsletter

Scuola – Schede da scaricare - Genitorialmente
Figli al centro – gli psicologi rispondono - Genitorialmente

Genitorialmente collabora con PsyBlog: PSICOLOGIA E RELAZIONI

Studio di psicologia Psynerghia

Per conoscerci o contattarci

Genitorilmente - Manu e Flavia - Chi Siamo        Genitorilmente - Manu e Flavia - Contatti

Fai like sulla nostra Pagina Facebook

I Nostri Argomenti Preferiti

Genitorialmente Creativi: The Creative Factory

Genitorialmente Cretivi: The Creative Factory