Blog di Genitori

Cosa regalare a una ragazza a Natale

Cosa regalare a una ragazza a Natale ? Io a mia figlia di 16 anni ho regalato un libro. Ma non solo, ho regalato lo stesso libro alla sua migliore amica.

Genitorialmente | Cosa regalare a una ragazza a Natale

Ora lo posso dire perché so che mia figlia nei prossimi giorni è talmente impegnata che non le verrà proprio in mente di leggere il mio blog.

Cosa regalare a una ragazza è quello che tutti i Natali e tutti i compleanni noi genitori ci chiediamo, ecco che di colpo la risposta mi rimbalza in faccia.

Se dico “Capitano, mio capitano” quelli della mia generazione e, spero, non solo loro, sanno subito di cosa sto parlando.

Parlo di quando a 16 anni vai al cinema e vedi “L’attimo fuggente” e sogni, sogni che la vita può essere un posto fantastico dove vivere, ma anche tragico. Sogni di viverla intensamente e sogni di incontrare qualcuno che ti accompagni nella scoperta della vita.

Quante emozioni legate a quel film e a Robin Williams. Poi un giorno navigando in Facebook, trovi un professore fuori dal comune. Lo ricordo bene quel giorno, avevo il morale a terra, perché ancora una volta mia figlia più piccola aveva preso un brutto voto e i suoi insegnanti avevano dimostrato tutta la loro pochezza.

Inizio a leggere i suoi post ed a vedere i suoi video in Facebook con mia figlia più grande che ne rimane entusiasta, perché magari quel professore non è Robin Williams ma ci assomiglia molto

Poi il tempo passa ed io mi dimentico il suo nome, finché qualche giorno fa lo ritrovo e scopro che ha scritto un libro “Eppure cadiamo felici”.

Cosa regalare a una ragazza a Natale?

Un libro speciale, anzi ne ho comprate due copie. Una per mia figlia e una per la sua amica. Perché mi piace immaginare che lo leggeranno e si confronteranno, mi piace la complicità che si forma tra i ragazzi.

Genitorialmente | Cosa regalare a una ragazza a Natale

L’ho comprato senza sapere di cosa parli, ma per fiducia in questo prof Enrico Galiano. Questo prof è uno tosto, uno di quelli che fa presa, di quelli che butta un seme di una quercia, di qualcosa che cresce forte e radicato.

Allora inizio a sbirciare e leggo i ringraziamenti:

“La prima persona che voglio ringraziare è una mia ex studentessa…”

Capisco che non ho sbagliato, un professore che si mette nella posizione di ringraziare una sua studentessa come primo ringraziamento del suo primo libro; ecco lui ha capito quello che spesso noi ci dimentichiamo: il mondo dei nostri figli è un mondo fantastico e ha molto da insegnarci.

Gli ultimi dubbi sono scomparsi leggendo il sottotitolo:

“Non aver paura di ascoltare il rumore della felicità”

Cosa regalare a una ragazza a Natale? Il coraggio di essere felice.

Buon Natale a tutti.Blog di genitori - Manu e Flavia | Genitorialmente

Pensiamo sempre che un libro sia sempre il miglior regalo per tutti, ma soprattutto per i nostri figli, qui puoi leggere i nostri suggerimenti su: libri per adolescenti, libri per ragazzi e libri per bambini 

(Visited 129 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + 4 =

Iscriviti alla Newsletter

Scuola – Schede da scaricare - Genitorialmente
Figli al centro – gli psicologi rispondono - Genitorialmente

Genitorialmente collabora con PsyBlog: PSICOLOGIA E RELAZIONI

Studio di psicologia Psynerghia

Per conoscerci o contattarci

Genitorilmente - Manu e Flavia - Chi Siamo        Genitorilmente - Manu e Flavia - Contatti

Fai like sulla nostra Pagina Facebook

I Nostri Argomenti Preferiti

Genitorialmente Creativi: The Creative Factory

Genitorialmente Cretivi: The Creative Factory