Come aumentare l’autostima nei bambini: piccoli trucchi | Genitorialmente

Come aumentare l’autostima nei bambini: piccoli trucchi | Genitorialmente

Ci siamo già occupate del tema dell’autostima nei nostri adolescenti e abbiamo chiesto anche il supporto delle psicologhe che ci aiutano ad approfondire tematiche così delicate; l’autostima però è qualcosa sulla quale occorre “lavorare” con costanza fin dai primi giorni di vita dei nostri bambini.

Come aumentare l’autostima nei bambini – cos’è l’autostima

In pochissime parole l’autostima è la percezione e il giudizio di sé stesso; sempre semplificando molto i concetti, possedere un’alta autostima significa quindi avere fiducia in sé, nelle proprie capacità.

Non ci si deve, però, confondere con la semplice esaltazione momentanea per un successo; un’alta autostima è qualcosa di costante e permanete.

Come aumentare l’autostima nei bambini: piccoli trucchi – ogni giorno un piccolo tassello

Noi genitori abbiamo un ruolo fondamentale per creare nei nostri figli un’alta autostima. Per fare questo dobbiamo metterli in condizioni di sperimentare esperienze di successo; dobbiamo consentirgli di compiere azioni alla loro portata creando i presupposti perché possano riuscirci. Sostituirci a loro nelle azioni di ogni giorno può rendere i nostri bambini veramente insicuri. Dobbiamo permettere ai bambini di iniziare a fare le loro esperienze (e anche di sbagliare) fin da piccoli, vale a dire nel momento in cui cominciano a dare impulso alla loro voglia d’indipendenza. Non occorre pensare a cose particolari, basta permettere ai bambini anche piccoli di iniziare a vestirsi o mangiare da soli, facendo in modo che tutto ciò che serve loro sia a portata di mano e avendo la pazienza di rispettare i loro tempi. I bambini scoperanno che ce la possono fare, giorno dopo giorno creeranno una visione positiva di loro stessi costruendo così un’alta autostima.

Come aumentare l’autostima nei bambini: piccoli trucchi – sottolineare i loro successi

Cominciando a sperimentare potranno anche sbagliare; ma saper accettare i piccoli insuccessi è un passaggio obbligato per far capire che non occorre pretendere da sé stessi la perfezione.

Sottolineare invece i loro successi rafforzerà la sicurezza nelle loro capacità. L’autostima è influenzata infatti anche dai giudizi degli altri; per molto tempo noi saremo il loro “specchio sociale” ovvero lo specchio grazie al quale inizieranno a percepirsi. I nostri pareri saranno quindi fondamentali per lo sviluppo di un’alta autostima.

Come aumentare l’autostima nei bambini: piccoli trucchi – l’amore

L’autostima passa anche dall’esperienza dell’affetto; è importante che i bambini si sentano “meritevoli” di amore e affetto. Le nostre parole restano scolpite dentro di loro; quando li rimproveriamo per qualcosa, deve essere quindi chiaro che l’amore che proviamo per loro non è mai messo in discussione.

Insomma, costruire nei bambini un’alta autostima richiede è un impegno continuo ma non è un’impresa impossibile; passa dai gesti di ogni giorno; anche da una carezza e dalla lode per ciò che hanno fatto o da un incoraggiamento per superare i piccoli fallimenti.

Genitori - Manu e Flavia | Genitorialmente

(Visited 699 times, 1 visits today)