Blog di Genitori

Come spiegare il razzismo ai bambini e ai ragazzi

Come spiegare il razzismo ai bambini e ai ragazzi | Genitorialmente

Come spiegare il razzismo ai bambini e ai ragazzi |  Genitorialmente

Il 21 marzo, oltre a iniziare la primavera, è la giornata internazionale per l’eliminazione delle discriminazioni razziali; ma come spiegare il razzismo ai bambini e ai ragazzi?

Anche se sembra impossibile che accada nel 2017, abbiamo ancora bisogno di spiegare il razzismo ai bambini e ai ragazzi! Eppure è proprio ciò che accade; anzi con l’aumento dei flussi migratori, causati dalle guerre e dalla povertà, la diffidenza verso gli stranieri è un fenomeno in aumento.

Se non fosse per l’influenza di adulti e televisione, i bambini non si accorgerebbero neppure della differenza del colore della pelle e tanto meno del credo religioso.

Ovviamente lo vedono anche loro che qualcuno è più scuro e qualcuno è più chiaro; esattamente come rilevano in fatto che qualcuno è più alto e qualcuno è più basso. Di per sé questo non è ai loro occhi un merito o un demerito. Più difficilmente si rendono conto che qualcuno ha una religione diversa da quella della maggior parte delle persone che conoscono; magari notano che gli abiti indossati sono diversi dai loro. Tuttavia, di solito, queste differenze non sono motivo di odio, al massimo è fonte di curiosità.

Come spiegare il razzismo ai bambini e ai ragazzi: “È LA PAURA di ciò che non si conosce”.

Per eliminare o ridurre la paura è necessario quindi soddisfare questa sana curiosità.

La paura va a braccetto con l’ignoranza.

Spiegare perché alcuni hanno la pelle più scura o più chiara della nostra (ovviamente da un punto di vista puramente scientifico) o perché la religione di qualcuno è differente da quella maggiormente diffusa in Italia, è l’unico modo che abbiamo per superare diffidenza e timore.

Spiegare ai nostri bambini e ai nostri ragazzi la consapevolezza che le differenze esistono, che sono una cosa spesso positiva, che sono il frutto di tradizioni, di abitudini o semplicemente di un clima differente, dà loro un potentissimo strumento: la capacità di critica e di giudizio.

A poco a poco impareranno a valutare e a pesare correttamente i messaggi allarmistici che arrivano continuamente dai media o da qualcuno che cerca di ricavare da questa paura un interesse personale.

Come spiegare il razzismo ai bambini e ai ragazzi: “INTERESSE PERSONALE”

Succede da secoli, la paura delle persone è una delle armi più potenti per consolidare il proprio potere e quindi rafforzare la propria posizione. Per spiegare il razzismo ai bambini e ai ragazzi forse è più semplice mostrare che chi incita all’odio e alla discriminazione di solito lo fa perché ha qualcosa da guadagnarci.

Come spiegare il razzismo ai bambini e ai ragazzi: I libri e la scuola sono strumenti potenti

Libri, insegnanti e cultura: sono le potenti ARMI che sconfiggono diffidenza ignoranza e paura.

Genitori - Manu e Flavia | Genitorialmente

(Visited 249 times, 1 visits today)

LASCIA IL TUO COMMENTO: A NOI INTERESSA!

DACCI IL TUO PARERE: È MOLTO INTERESSANTE

Notify of
avatar
wpDiscuz

Iscriviti alla Newsletter

Scuola – Schede da scaricare - Genitorialmente
Figli al centro – gli psicologi rispondono - Genitorialmente

Genitorialmente collabora con PsyBlog: PSICOLOGIA E RELAZIONI

Studio di psicologia Psynerghia

Per conoscerci o contattarci

Genitorilmente - Manu e Flavia - Chi Siamo        Genitorilmente - Manu e Flavia - Contatti

Fai like sulla nostra Pagina Facebook

I Nostri Argomenti Preferiti

Genitorialmente Creativi: The Creative Factory

Genitorialmente Cretivi: The Creative Factory