Blog di Genitori

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese | Genitorialmente

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese | Genitorialmente

Per questa iniziativa HANDMADE BACK TO SCHOOL 2016 – #handmadebacktoschool2016 del grandissimo gruppo di super creative The Creative Factory ho sperimentato Come fare un quaderno con la rilegatura giapponese.

Ovviamente il mio quaderno fai da te non può che essere creato con materiale riciclato!

Come fare un quaderno con la rilegatura giapponese – ecco cosa serve


*** 10 fogli
*** Un cartoncino da riciclo dimensione A4, non importa se è pieno di scritte, tanto dovrà essere ricoperto
*** Carta per scrap colorata o anche da riciclo, io ho usato una vecchia copertina di un quaderno
*** Stoffa per ricoprire il quaderno: due pezzi di circa 25 X 20 cm
*** Spago per la rilegatura
*** Taglierino
*** Mollette per bloccare i fogli mentre li rileghiamo
*** Ago da lana per cucire; la cruna deve essere molto grande per far passare lo spago
*** Matita
*** Righello
*** Punteruolo o coltello appuntito per bucare i fogli e la copertina
*** Colla stick per incollare la stoffa

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese | Genitorialmente

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese – ecco cosa serve | Genitorialmente

Come fare un quaderno con la rilegatura giapponese – ecco come preparare il quadernetto

Il procedimento, in realtà, è molto semplice, è più complicato spiegarlo che realizzarlo.

Iniziamo con il tagliare a metà i 10 fogli A4, ottenendo così 20 fogli di dimensione A5, quindi circa di 21 x 15 centimetri (in realtà qualche millimetro in meno).

Per fare la copertina dobbiamo ricavare anche dal cartoncino altri due fogli della dimensione 21 x 15 cm.

Dalla carta per scrap o da riciclo dobbiamo ottenere 2 fogli delle dimensioni di circa 20,5 x 14,5 cm. Serviranno per rifinire la parte interna della copertina e non far vedere la stoffa risvoltata.

Incollate ora i due pezzi di stoffa sui due fogli di cartoncino, risvoltando i bordi della stoffa.

Per fare in modo che sull’angolo la stoffa sia incollata più facilmente, fate un taglio diagonale in corrispondenza di ogni angolo.

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese | Genitorialmente

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese | Genitorialmente

Adesso per coprire i risvolti della stoffa, incollate i due fogli di carta per scrap nella parte interna di quella che sarà la copertina del nostro blocco.

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese | Genitorialmente

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese | Genitorialmente

Ora, con uno dei fogli A5 che abbiamo preparato per essere inserito nel blocco, prendiamo le misure per la posizione dei buchi della rilegatura.

Per prima cosa tracciamo su questo foglio un bordo sulla parte laterale sinistra di 1,5 cm. Tracciamo poi un bordo sopra e uno sotto di 1 cm.

In corrispondenza di questi margini avremo il 1° e il 5° buco della nostra rilegatura.

Adesso pieghiamo a metà il foglio; in corrispondenza di questa piegatura abbiamo il 3° buco.

Per trovare la posizione del 2° e del 4° buco dobbiamo ripiegare il foglio di nuovo facendo in modo che la piega centrale tocchi il margine inferiore che abbiamo tracciato prima.

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese | Genitorialmente

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese | Genitorialmente

Adesso dobbiamo bloccare con le mollette questo foglio, che riporta tutte le posizioni dei buchi, sul nostro piccolo mazzo di carta; con il punteruolo facciamo quindi i buchi, in base alle posizioni indicate.

Nello stesso modo facciamo anche i buchi sulle due copertine.

Come fare un quaderno con la rilegatura giapponese – ecco come fare la rilegatura

Si deve tagliare un pezzo di spago lungo circa 5 volte l’altezza del blocco e infiliamolo nell’ago da lana.

Ora iniziamo la cucitura dal secondo buco, partendo dal retro del blocco verso l’alto; ricordiamoci di lasciare circa 15 cm di spago che ci serviranno poi per fare il nodo finale.

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese | Genitorialmente

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese | Genitorialmente

Ripetere ora la cucitura, sempre nel secondo buco, creando un occhiello con il bordo laterale sinistro; è importante in ogni passaggio tirare bene il filo.

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese | Genitorialmente

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese | Genitorialmente

Passate ora al terzo buco e rifate la stessa cosa, ma iniziando dal davanti del quaderno verso il retro, sempre creando l’occhiello laterale in corrispondenza del buco. Ripetete la procedura fino al quinto buco.

Nell’ultimo buco occorre fare un occhiello anche sul bordo inferiore e poi tornare indietro ripassando in ogni buco. Questa volta senza bisogno di fare alcun occhiello laterale.

Una volta tornati al primo buco occorre fare anche l’occhiello laterale e sul bordo superiore.

Ora legate lo spago in corrispondenza del secondo buco, dove avevamo lasciato un pezzetto di spago proprio a questo scopo. Cercate di restare il più vicino è possibile al buco, metto un po’ di colla vinilica per bloccarlo e cercate di nascondere il nodino nel buco.

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese | Genitorialmente

Come fare un quaderno: rilegatura giapponese | Genitorialmente

Il nostro quaderno con la rilegatura giapponese è ora pronto.

Io ho usato i soliti jeans riciclati e così ho anche potuto sfruttare una tasca per contenere la penna e le matite.

Buon divertimento a buon anno scolastico a tutti!

Genitori - Manu e Flavia | Genitorialmente

Come sempre, se cercate altre fantastiche idee creative, ecco le proposta HANDMADE BACK TO SCHOOL 2016 #handmadebacktoschool2016 di The Creative Factory

Back To School - The Creative Factory - Genitorialmente

Back To School – The Creative Factory – Genitorialmente

 

 Loading InLinkz ...
(Visited 2.632 times, 6 visits today)

13 commenti

1 Ping/Trackback

  1. 12 settembre 2016    

    Molto interessante questa tecnica di rilegatura. Grazie per il tutorial.
    A presto Licia

  2. 12 settembre 2016    

    Che carino! Quella tasca portatutto è fantastica.
    Ketty

  3. 12 settembre 2016    

    Bel lavoro! Ovviamente, non conoscevo questo tipo di rilegatura. Mi sembra un’idea molto versatile e non eccessivamente difficile. Grazie per il tutorial e la condivisione! 🙂
    Buona settimana, un bacio.
    Vale

  4. 12 settembre 2016    

    Davvero interessante!
    Fare un quaderno partendo da zero mi ha sempre intrigato ma non ci ho mai provato.
    Bella l’idea del riciclo e della tasca, davvero utile.
    Ciao
    Norma

  5. 12 settembre 2016    

    Bellissimo!!! prossimo anno lo realizzo per Dimitri!!

  6. 12 settembre 2016    

    Non conoscevo la rilegatura giapponese e ti ringrazio per avermela fatta conoscere, mi piace molto!
    Grande riciclo!
    Roby

  7. 12 settembre 2016    

    La rilegatura dei quaderni mi ha sempre affascinata! Complimenti 🙂

  8. monica monica
    13 settembre 2016    

    Grazie per questo tutorial . Ci proveremo sicuramente.
    Un abbraccio
    Monica

  9. 13 settembre 2016    

    Mooooooooolto carino!!! Mi piace tantissimo la rilegatura, che è già lei una bellissima decorazione!

  10. 13 settembre 2016    

    Che bello, non conoscevo questo tipo di rilegatura, l’idea di usare la tasca del jeans è geniale!! Bravissima! Un abbraccione
    Sy

  11. 26 settembre 2016    

    Devo provare assolutamente anche io!

  12. […] Per avere tutto in ordine puoi rilegare la tua agenda come preferisci. Io semplicemente raccolgo tutti i fogli in un quaderno con gli anelli, se invece preferisci un’agenda più tradizionale, prova la tecnica della rilegatura giapponese. […]

  1. Agenda giornaliera da scaricare e stampare | Genitorialmente on 19 dicembre 2017 at 8:30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 5 =

Iscriviti alla Newsletter

Scuola – Schede da scaricare - Genitorialmente
Figli al centro – gli psicologi rispondono - Genitorialmente

Genitorialmente collabora con Psynerghia: PSICOLOGIA E RELAZIONI

Psynerghia

Per conoscerci o contattarci

Genitorilmente - Manu e Flavia - Chi Siamo        Genitorilmente - Manu e Flavia - Contatti

Fai like sulla nostra Pagina Facebook

I Nostri Argomenti Preferiti

Genitorialmente Creativi: The Creative Factory

Genitorialmente Cretivi: The Creative Factory