Blog di Genitori

Come scegliere il passeggino gemellare

Come scegliere il passeggino gemellare | Genitorialmente

Come scegliere il passeggino gemellare | Genitorialmente

Quando ho scoperto di aspettare due gemelli ho anche dovuto studiare tantissimo; una delle cose più complicate da capire è come scegliere il passeggino gemellare.

Ovviamente all’epoca non avevo alcuna esperienza e non è semplice capire quali aspetti devono essere maggiormente tenuti in considerazione quando si sta valutando come scegliere il passeggino gemellare,.

Adesso che un po’ di esperienza me la sono fatta, cerco di riassumere le cose più importanti, ovviamente deve essere tenuto presente che il passeggino gemellare sarà in ogni caso molto meno comodo del passeggino singolo e che dovremo per forza cercare un compromesso.

La prima analisi da fare quando si sta cercando di capire come scegliere il passeggino gemellare è comprendere se è più conveniente per noi il passeggino affiancato e quello in linea.

Nel passeggino affiancato i due bambini sono un accanto all’altro e quindi è molto più largo del passeggino in linea; la prima cosa da valutare è quindi la dimensione.

Come scegliere il passeggino gemellare: consideriamo le dimensioni.

Dobbiamo prendere bene le misure delle porte che dovremo sicuramente attraversare, ad esempio il portone di casa e, se non abitiamo al piano terra, misurare le dimensioni dell’ascensore.

Sarebbe assurdo pensare di dover fare i numeri da acrobati o le corse folli ogni volta che usciamo da casa, magari per una passeggiata “rilassante”, insieme ai nostri piccoli.

Sempre considerando le dimensioni occorre valutare l’ambiente in cui viviamo, in una città un passeggino molto largo potrebbe presentare delle difficoltà a causa dei marciapiedi stretti o dei parcheggi selvaggi. Dobbiamo, inoltre, considerare la larghezza delle porte dei negozi che siamo abituati a frequentare, altrimenti anche acquistare un litro di latte o andare in farmacia per un’aspirina potrebbe rivelarsi un problema.

Infine, sempre a proposito delle dimensioni, dobbiamo considerare la dimensione del bagagliaio della macchina. Se prevediamo di spostarci spesso in macchina dovremo prendere un passeggino che riusciremo facilmente a mettere nel bagagliaio della nostra automobile.

Nel caso disponessimo solo di un’auto piccola, dovremo considerare un passeggino che si piega riducendo al minimo le proprie dimensioni. Questo è stato uno dei compromessi ai quali sono dovuta scendere io. Nella mia macchina il passeggino piegato non ci stava, ma abbiamo trovato un passeggino che con un semplice bottone consentiva di togliere e mettere le ruote; in sostanza ho dovuto rinunciare ad un pizzico di comodità mia ma i bambini avevano più spazio per loro.

Come scegliere il passeggino gemellare: consideriamo il peso.

Difficilmente riuscirete a sollevare il passeggino gemellare con dentro i bambini, come può capitare con il passeggino singolo, ma anche in questo caso il fattore peso non è da trascurare; prima di tutto perché, comunque, per mettere il passeggino in macchina si deve sollevare e poi, anche quando lo dobbiamo spingere la nostra vita si complica se il passeggino è molto pesante.

Anche in questo caso occorre trovare un compromesso, tra il peso, la robustezza e il prezzo. I materiali plastici sono sicuramente più leggeri, mentre i passeggini in metallo sono un po’ più robusti, i passeggini in lega leggera sono veramente maneggevoli e resistenti ma, in genere, hanno un prezzo un pochino più alto. In questo caso, è da valutare, quindi, quanto un passeggino pesante può complicarci o meno la vita.

Come scegliere il passeggino gemellare: consideriamo la comodità dei bambini.

Un altro importante fattore da considerare è la comodità dei bambini; nei passeggini in linea, il bambino seduto dietro ha leggermente meno spazio per le gambe, ma in compenso il suo sedile è completamente reclinabile, mentre il sedile davanti non può essere completamente sdraiato, creando qualche problema quando è l’ora della nanna. Nei passeggini in linea in cui i bambini sono in posizione leggermente sovrapposta il vantaggio della lunghezza molto ridotta ha come ovvia conseguenza un minor spazio per i bambini.

Il passeggino affiancato occupa molto spazio, ma i bambini sono abbastanza comodi.

Come scegliere il passeggino gemellare: consideriamo la comodità dei genitori.

Tra le altre cose, occorre, inoltre, considerare la comodità dei genitori. Per questo aspetto sono da considerare vari fattori, ad esempio la possibilità o meno di agganciare al telaio del passeggino gli ovetti che si usano come seggiolini dell’auto nei primi mesi, il numero e la dimensione delle ruote.

Se si fanno abitualmente le passeggiate in montagna può essere utili valutare l’acquisto di un passeggino con solo tre ruote e di circonferenza maggiore di quelle da città. Questo tipo di passeggini si adatta meglio ad essere spinto lungo i percorsi di montagna.

Infine, se già sappiamo che almeno periodicamente potrà esserci qualcuno ad aiutarci, conviene valutare anche la possibilità di comprare, oltre al passeggino gemellare, anche due passeggini singoli, magari di quelli molto leggeri e che hanno un prezzo ridotto.

Il passeggino può essere veramente un elemento fondamentale per vivere bene un esperienza così bella, ma anche faticosa, come quella di diventare genitori di due gemelli; è fondamentale quindi dedicare il giusto tempo per studiare e arrivare a capire come scegliere il passeggino gemellare.

 Buon divertimento a tutti i futuri genitori gemellari!!

 

Genitori - Manu e Flavia | Genitorialmente

(Visited 175 times, 1 visits today)

LASCIA IL TUO COMMENTO: A NOI INTERESSA!

2 Commenti su "Come scegliere il passeggino gemellare"

Notify of
avatar
trackback

Gemelli ecco il passeggino perfetto

Con l’arrivo di due gemelli la vita si complica davvero. L’organizzazione è fondamentale e l’acquisto di un passeggino può semplificare la vita, ma è importante considerare vari fattori, quali gli spazi di casa, il peso, la comodità di ambini e geni…

trackback

[…] Sul sito passeggini.net si possono confrontare tantissime marche e modelli ed è quindi facile trovare quello che fa per noi. Io alla fine ho scelto un passeggino gemellare della Jane a tre ruote; quello che più mi interessava era che fosse leggero, che stesse nel bagagliaio della mia macchina e in più che fosse adatto anche per le passeggiate in montagna. In generale i parametri da considerare per scegliere il passeggino sono molti, ad esempio il peso, la dimensione o la disponibilità di accesso…. […]

wpDiscuz

Iscriviti alla Newsletter

Scuola – Schede da scaricare - Genitorialmente
Figli al centro – gli psicologi rispondono - Genitorialmente

Genitorialmente collabora con PsyBlog: PSICOLOGIA E RELAZIONI

Studio di psicologia Psynerghia

Per conoscerci o contattarci

Genitorilmente - Manu e Flavia - Chi Siamo        Genitorilmente - Manu e Flavia - Contatti

Fai like sulla nostra Pagina Facebook

I Nostri Archivi

I Nostri Argomenti Preferiti

Genitorialmente Creativi: The Creative Factory

Genitorialmente Cretivi: The Creative Factory

MammacheBlog Primavera 2017