Come aiutare i bambini con i compiti delle vacanze | Genitorialmente

Come aiutare i bambini con i compiti delle vacanze | Genitorialmente

Da oggi, per i miei figli, sono cominciate le vacanze di Natale e ovviamente le maestre hanno assegnato ai bambini i compiti da svolgere in questo periodo di ferie; i gemelli hanno iniziato la scuola da pochi mesi e ovviamente non sanno ancora organizzare le loro attività; siamo quindi noi genitori a pensare come aiutare i bambini con i compiti delle vacanze.

Di quanto siano importanti i compiti da svolgere a casa, nel corso dell’anno scolastico, e di come organizzarsi perché siano meno pesanti, ho già parlato nel post di settembre.

Come aiutare i bambini con i compiti delle vacanze?

Anche per i compiti delle vacanze, penso che sia bene organizzarsi con cura, in modo che non siano eccessivamente pesanti per le famiglie e per i bambini.

Per aiutare i bambini con i compiti delle vacanze è fondamentale suddividerli in modo che non si arrivi agli ultimi giorni di vacanza con la maggior parte dei compiti da fare. Il rischio è che i bambini tornino tra i banchi di scuola già stanchi e nervosi. Inoltre, lo studio concentrato nei primissimi giorni di vacanza, o negli ultimi, non porta il beneficio atteso. Come aiutare i bambini con i compiti delle vacanze: occorre ricordare che sono uno strumento importante per rendere autonomi i bambini nello studio, e quindi nell’apprendimento, e per fare in modo che i nostri figli assimilino i concetti sentiti in classe.

Organizzarsi correttamente è molto importante, per prima cosa occorre considerare quanti giorni sono disponibili per fare i compiti, i giorni di festa, come la vigilia, il giorno di Natale o il giorno di capodanno devono appunto essere dedicati alla festa, per cui non li considero tra i giorni utilizzabili per studiare, analogamente escludo i giorni che sappiamo saranno fitti d’impegni.

Verificando sui libri e sui quaderni quanti sono i compiti assegnati, occorre suddividere le attività tra i vari giorni disponibili per lo studio, inoltre, se si prevede di avere parte di una certa giornata occupata, allora per quel giorno è meglio pianificare un’attività leggera o che sappiamo essere gradita al nostro bambino.

L’importante è che, quasi tutti i giorni, i nostri figli facciano qualcosa, così che i bambini non si stanchino, ma completino tutti i compiti secondo la tabella di marcia definita e non perdano l’allenamento allo studio.

Di solito lascio gli ultimi giorni di vacanza di completo riposo, così che i bambini arrivino all’inizio del nuovo anno belli rilassati.

Come aiutare i bambini con i compiti delle vacanze? Il primo passo è fare in modo che si riposino e che imparino ad organizzare il proprio tempo e le proprie attività.

Buone vacanze a tutti i bimbi e anche ai genitori.

Genitori - Manu e Flavia | Genitorialmente

(Visited 418 times, 1 visits today)