Blog di Genitori

Come tagliare il cibo per i bambini piccoli

Come tagliare il cibo per i bambini piccoli | Genitorialmente

Come tagliare il cibo per i bambini piccoli | Genitorialmente

 

Tutti i genitori hanno paura che i figli si soffochino, come tagliare il cibo in modo che imparino a mangiare i primi pezzettini ma senza correre il rischio di soffocarsi?

Come tagliare la mozzarella o il pomodoro per somministrarli a un bambino di due anni? Oppure, una carota o un chicco d’uva per uno di tre anni?

Diciamolo che non ne possiamo più di queste pappe con crema di riso e omogenizzato, finalmente il nostro bimbo sta crescendo e possiamo anzi dobbiamo passare a delle consistenze diverse, incominciamo a dargli i pezzettini.

In fondo però ogni mamma ha sempre un po’ paura che il bimbo si soffochi, mai sottovalutare il sesto senso materno, purtroppo ce lo confermano i dati allarmanti del Ministero della Salute: oltre il 70% degli incidenti che riguardano i piccoli sotto i tre anni avviene a tavola.

Per questo non dobbiamo mai dimenticarci che per evitare rischi di soffocamento tutto deve essere tagliato a pezzi piccoli.

 

Come tagliare il cibo per i bambini piccoli | Genitorialmente

Come tagliare il cibo per i bambini piccoli | Genitorialmente

 

Ecco alcuni dei cibi più “pericolosi”:

Pomodorini pachino: queste “palline” così invitanti, simpatiche e saporite sono le più pericolose perché diventano un vero tappo nella gola dei nostri bambini.

Mozzarelline: oltre alla pericolosità per la forma, la mozzarella è elastica e questo aumenta il rischio di soffocamento, bisogna prestare molta attenzione anche alla mozzarella cucinata che può diventare filante e quindi ancora più difficoltosa da gestire per un bambino piccolo.

Chicco d’uva: è al secondo posto nella “top ten” degli alimenti pericolosi. L’uva è dolce ma, se inalata, “chiude” completamente il lume delle vie aeree di un bambino fino a 4 anni.

Come tagliare il cibo per evitare il rischio di soffocamento di un bimbo piccolo?

Questi alimenti devono essere tagliati prima a metà e poi in quattro ottenendo così dei piccoli spicchi. Gli alimenti resì così piccoli evitano qualunque rischio di soffocamento in quanto non possono creare ostruzioni totali delle vie aeree.

L’attenzione a tavola, o meglio sul seggiolone, è molto importante. Il nostro cucciolo non è un piccolo adulto, dobbiamo rispettare i suoi tempi,  trattiamolo da bambino quanto più è possibile, non vi sembra che crescano già troppo velocemente?

Per ulteriori informazioni potete consultare il sito www.sicurezzaAtavola.it, troverete anche una serie di video tutorial su come tagliare vari tipi di alimenti.

Genitori - Manu e Flavia | Genitorialmente

(Visited 520 times, 1 visits today)

LASCIA IL TUO COMMENTO: A NOI INTERESSA!

1 Commento su "Come tagliare il cibo per i bambini piccoli"

Notify of
avatar
trackback

Pappa per i più piccoli: come tagliare il cibo a pezzettini

Come tagliare il cibo per evitare rischi di soffocamento? E’ molto importante che i bambini imparino consistenze differenti ma ci vuole molta attenzione e non sottovalutare la dimensione dei pezzettini di mela piuttosco che di mozzarella. I pomodorini…

wpDiscuz

Iscriviti alla Newsletter

Scuola – Schede da scaricare - Genitorialmente
Figli al centro – gli psicologi rispondono - Genitorialmente

Genitorialmente collabora con PsyBlog: PSICOLOGIA E RELAZIONI

Studio di psicologia Psynerghia

Per conoscerci o contattarci

Genitorilmente - Manu e Flavia - Chi Siamo        Genitorilmente - Manu e Flavia - Contatti

Fai like sulla nostra Pagina Facebook

I Nostri Argomenti Preferiti

Genitorialmente Creativi: The Creative Factory

Genitorialmente Cretivi: The Creative Factory

MammacheBlog Autunno 2017