Blog di Genitori

Come essere una brava mamma. Ma qual è la brava mamma?

Genitorialmente|Come essere una brava mamma

Quando la mia prima figlia era piccola era davvero brava, ed io me ne attribuivo il merito, magari non tutto, ma certamente una buona parte.

Dopo due anni è nata la mia seconda figlia e noi l’abbiamo soprannominata Tsunami, ho capito che non ero io la brava mamma, o meglio non ero così brava, ma era la mia primogenita che era brava.

Gli anni passano ed io sono sempre presente nell’educazione delle mie figlie e sono molto attenta, presente per me non significa onnipresente, anzi più crescono più devi cercare di esserci ma anche di non esserci per insegnar loro l’indipendenza, ma mai l’abbandono.

Chiacchierando con altre mamme, ho sentito più volte racconti di come ogni brava mamma cercasse di educare e insegnare al proprio figlio sani principi, spesso noi mamme riteniamo che se i ragazzi si comportano in un determinato modo dipende da cosa è stato insegnato loro dai genitori:


 bravo figlio= bravo genitore.

Non è sempre così!

Perché ci sono i figli che ascoltano e quelli che “sanno già tutto”.

Forse la brava mamma non è quella il cui figlio è educato e va bene a scuola, magari è quella che tutti i giorni lotta con suo figlio per insegnargli dei valori come l’impegno, la costanza, il rispetto e così via ma si trova di fronte un ragazzo con una personalità forte, e contesta tutto o, al contrario, non parla ma al contempo non ascolta nulla.

Questa è la brava mamma, quella che non molla, quella che sente le altre mamme che inneggiano alla correttezza del proprio figlio ripetendo “Io ho fatto questo …. Io ho detto quest’altro…” e dentro di sè pensa

“Ma anche io ho fatto tutto questo e molto di più, ma non ha funzionato”.

Questo a tutte le età, come quando i nostri figli erano piccolini e al parchetto incontravamo la mamma perfetta il cui figlio, mangiava tutto, parlava e camminava, mentre il nostro invece aveva dei tempi diversi, già da allora cercavamo di essere brave mamme, rispettando il nostro bambino e i suoi tempi.

I figli non sono dei trofei da esibire.

La brava mamma non è quella che ha il figlio perfetto, io lo so perché ci sono passata, quella è la mamma fortunata.

La brava mamma è quella che ha una figlia normale e le sta a fianco cercando di tirare fuori il meglio da lei, non per esibirla ma perché ogni ragazza si renda conto di che persona speciale è.

Io credo che le brave mamme guardano lontano e magari gestiranno una ragazza che le farà impazzire, ma un giorno avranno di fronte a loro una donna che le renderà orgogliose.

Si, ne sono convinta le brave mamme sono quelle che non mollano mai, perché credono nei loro figli.

Genitorialmente|Come essere una brava mamma

(Visited 230 times, 1 visits today)
Similar posts
  • Lavoretti di Natale per bambini: segnaposti natalizi Una delle cose più belle di questo periodo, sono i mille Lavoretti di Natale per bambini che si possono creare per rendere più bella la casa o la tavola. Con i gemelli ho cominciato a preparare i segnaposto natalizi per il mega pranzo di famiglia. I segnaposto natalizi sono molto semplici da realizzare e si [...]
  • Come gestire la separazione con figli. La risposta delle psicologhe Prosegue la collaborazione con il blog Psyblog e questo mese parliamo di separazione e gestione della relazione con i figli. Come gestire la separazione con figli? La risposta delle psicologhe.   Come gestire la separazione con figli? La risposta delle psicologhe. Le storie di tre donne ci guideranno attraverso i problemi più importanti della separazione con [...]
  • Come scegliere la scuola superiore: 8 consigli importanti Come scegliere la scuola superiore: 8 consigli basati su esperienza e buon senso. Scegliere la scuola superiore è un percorso da affrontare con i propri figli con la giusta calma e determinazione. Ecco come. Come scegliere la scuola superiore giusta è la domanda che mia figlia sta facendo a se stessa e a noi ormai [...]
  • Come portare gli sci in spalla: porta sci fai da te Con tre bambini raggiungere le piste con gli sci in spalla, gli scarponi ai piedi e il terreno ghiacciato è una vera tortura; così abbiamo trovato come portare gli sci in spalla senza che diventi una tortura. La soluzione è il porta sci fai da te. In teoria ognuno dovrebbe portare i propri sci, io [...]
  • Come gestire la separazione con figli. Le paure di un genitore. Come gestire la separazione con figli è l’argomento di questo mese. Le storie di tre donne ci guideranno attraverso i problemi più importanti della separazione con figli. Due psicologhe ci aiuteranno con la loro esperienza a trovare le risorse per gestire questo momento così amaro e complicato   Racconteremo la storia di tre mamme: Selena, Antonella [...]

LASCIA IL TUO COMMENTO: A NOI INTERESSA!

DACCI IL TUO PARERE: È MOLTO INTERESSANTE

Notify of
avatar
wpDiscuz

Iscriviti alla Newsletter

Scuola – Schede da scaricare - Genitorialmente
Figli al centro – gli psicologi rispondono - Genitorialmente

Genitorialmente collabora con PsyBlog: PSICOLOGIA E RELAZIONI

Studio di psicologia Psynerghia

Per conoscerci o contattarci

Genitorilmente - Manu e Flavia - Chi Siamo        Genitorilmente - Manu e Flavia - Contatti

Fai like sulla nostra Pagina Facebook

I Nostri Archivi

I Nostri Argomenti Preferiti

Segnalati da…

Genitorialmente Creativi: The Creative Factory

Genitorialmente Cretivi: The Creative Factory

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: