Blog di Genitori

Il libro della settimana: Vita brevis

Il libro della settimana - Vita brevis | Genitorialmente Per la nostra rubrica del venerdì, “il libro della settimana”, vi presento un libro per adulti:

“Vita brevis.
Lettera di Floria Emilia a Sant’Agostino” 
di Gaarder Jostein

Anche con questo libro, Gaarder Jostein, l’autore del famosissimo “Il mondo di Sofia”, non mi ha deluso; certo questo testo non è bello come il romanzo più famoso di questo autore, ma è un libro che vale sicuramente la pena di leggere, se non altro per le innumerevoli citazioni e i richiami alle differenti scuole filosofiche.

Ancora una volta, con il suo stile semplice e accattivante, l’autore norvegese ci aiuta ad amare e ad apprezzare la filosofia. Questa volta, al centro del racconto, ci sono le domande che da sempre l’uomo si pone sul rapporto con Dio e sull’amore.

In questo romanzo, l’autore immagina di ritrovare un’antichissima lettera inviata da Floria Emilia a S. Agostino e di tradurla, nonostante il tentativo della Chiesa di impedirglielo.

Floria è stata la concubina di Aurelio Agostino.
Prima della conversione Agostino visse per diversi anni con Floria, come fossero marito e moglie; da lui Floria ebbe anche un figlio, Adeodato.

Floria invia questa lettera struggente ad Aurelio, dopo aver letto “Le confessioni”, e rinfaccia ad uno dei padri fondatori della Chiesa, di aver rinnegato il loro amore e di rammaricarsi profondamente per la sua vita passata, preferendo sacrificare la sua intera esistenza, in nome della “Continenza”.

Floria accusa, inoltre, Monica (Santa Monica), la madre di Agostino, di averli voluti separare, anche con l’inganno, strappandole, inoltre, il figlio Adeodato.
Floria, come una nuova Didone, racconta la sofferenza dell’abbandono, il rimpianto per il tradimento e per l’amore perduto.

Infine, Floria ricorda ad Agostino che la vita è troppo breve (Vita brevis), per rinunciare a godere dell’amore e dei piaceri che il mondo offre.

La vita è così breve che non possiamo permettere di pronunciare una condanna a morte dell’amore. Prima dobbiamo vivere, Aurelio, poi possiamo filosofare.

Buona lettura a tutti i genitori… e non!


Genitori - Manu e Flavia | Genitorialmente



Con questo post partecipo al venerdì del libro di homemademamma.

(Visited 57 times, 1 visits today)

LASCIA IL TUO COMMENTO: A NOI INTERESSA!

DACCI IL TUO PARERE: È MOLTO INTERESSANTE

Notify of
avatar
wpDiscuz

Iscriviti alla Newsletter

Scuola – Schede da scaricare - Genitorialmente
Figli al centro – gli psicologi rispondono - Genitorialmente

Genitorialmente collabora con PsyBlog: PSICOLOGIA E RELAZIONI

Studio di psicologia Psynerghia

Per conoscerci o contattarci

Genitorilmente - Manu e Flavia - Chi Siamo        Genitorilmente - Manu e Flavia - Contatti

Fai like sulla nostra Pagina Facebook

I Nostri Archivi

I Nostri Argomenti Preferiti

Genitorialmente Creativi: The Creative Factory

Genitorialmente Cretivi: The Creative Factory