Blog di Genitori

Piante di Natale: vischio, agrifoglio, biancospino.

Genitorialmente|Natale agrifoglio vischio portafortuna

Piante di Natale: vischio, agrifoglio, biancospino significati e leggenda

 

Io siccome faccio sempre un po’ di confusione mi sono informata, ed ecco qua la spiegazione.

Il vischio. E’ la pianta natalizia più ricercata perché è anche la più rara. Dal momento che non affonda le sue radici nella terra, ma vive in modo aereo, gli antichi le attribuirono virtù curative, proprio per il fatto che si riteneva si nutrisse di aria pura.

Non dimentichiamoci poi che è ben augurante l’ultimo dell’anno baciarsi sotto un ramo di vischio, ci sono vari aneddoti a cui viene attribuita la paternità di questa usanza dai romani ai vichinghi, direi che è poco importante, per non correre rischi….. baciamoci e basta.

Il biancospino germoglia nei giorni di Natale e fiorisce a Pasqua. Segna quindi con il suo ciclo vitale le tappe più importanti dell’ano liturgico cristiano

Genitorialmente|Natale agrifoglio vischio portafortuna

Il ginepro, sempre secondo la tradizione avrebbe protetto Maria mentre era in fuga dal re Erode e sarebbe anche la pianta con cui fu costruita la croce di GesùL’agrifoglio e il pungitopo sono ritenuti dalla tradizione cristiana come piante resistenti al male grazie alle loro foglie dure e spinose. Le loro bacche sono così divenute il simbolo del Natale.

Buon Natale

 
 
(Visited 305 times, 1 visits today)

LASCIA IL TUO COMMENTO: A NOI INTERESSA!

DACCI IL TUO PARERE: È MOLTO INTERESSANTE

Notify of
avatar
wpDiscuz

Iscriviti alla Newsletter

Scuola – Schede da scaricare - Genitorialmente
Figli al centro – gli psicologi rispondono - Genitorialmente

Genitorialmente collabora con PsyBlog: PSICOLOGIA E RELAZIONI

Studio di psicologia Psynerghia

Per conoscerci o contattarci

Genitorilmente - Manu e Flavia - Chi Siamo        Genitorilmente - Manu e Flavia - Contatti

Fai like sulla nostra Pagina Facebook

I Nostri Argomenti Preferiti

Genitorialmente Creativi: The Creative Factory

Genitorialmente Cretivi: The Creative Factory