Blog di Genitori

Libri in valigia: A sbagliare le storie

Per la nostra serie dei libri in valigia oggi vi presento un racconto per bambini molto divertente “A sbagliare le storie” di Gianni Rodari.

Un altro libro che aiuta i nostri bambini a volare con la fantasia.

 A sbagliare le storie

È un racconto molto breve di un nonno che, un po’ per distrazione un po’ perché non ha voglia, nel raccontare la favola di cappuccetto rosso alla nipotina commette innumerevoli errori che vengono prontamente corretti dalla bambina.

Così, cappuccetto rosso assume di volta in volta un colore differente, nero, verde, giallo; la nonna diventa poi la zia Diomira e il lupo assume talvolta le fattezze di una giraffa o di un cavallo; il risultato è molto spassoso e i bambini si divertono molto ad imitare i toni spazientiti della nipotina che deve continuamente correggere il nonno.

A sbagliare le storie

Di per sé, la storia è molto semplice,ed è quindi facile da seguire anche per i bimbi più piccoli, che certamente conoscono la favola di cappuccetto rosso.

A sbagliare le storie

Quello che più mi piace di questo racconto è che invoglia a dare libero sfogo alla fantasia; sia dei bambini che delle mamme. Per noi ormai “sbagliare le storie” è diventato un vero gioco da fare insieme la sera prima di dormire, quando non abbiamo voglia di riprendere uno dei libri della nostra “biblioteca dei piccoli”.

A sbagliare le storie

Il gioco inizia decidendo insieme la storia o la favola da sbagliare, poi decidiamo chi fa il narratore distratto e chi fa il correttore. Conviene scegliere una storia semplice che i bambini conoscono bene.

All’inizio facevo sempre io il narratore e a loro restava solo il compito di correggermi, poi man mano hanno cominciato ad apprezzare la possibilità di introdurre delle varianti molto buffe nelle storie, per cui ormai a me è restato solo il compito di “contestare” i loro finti errori. Ovviamente più le varianti sono strampalate, e più il gioco risulta piacevole.

Ultimamente il gioco è un po’ cambiato, ora partiamo da una storia nota ma introducendo continui “sbagli” arriviamo ad inventare delle storie completamente nuove: adesso mi chiedono: “mamma inventiamo una storia”.



Buona lettura ai genitori e ai bambini!


(Visited 307 times, 1 visits today)

LASCIA IL TUO COMMENTO: A NOI INTERESSA!

DACCI IL TUO PARERE: È MOLTO INTERESSANTE

Notify of
avatar
wpDiscuz

Iscriviti alla Newsletter

Scuola – Schede da scaricare - Genitorialmente
Figli al centro – gli psicologi rispondono - Genitorialmente

Genitorialmente collabora con PsyBlog: PSICOLOGIA E RELAZIONI

Studio di psicologia Psynerghia

Per conoscerci o contattarci

Genitorilmente - Manu e Flavia - Chi Siamo        Genitorilmente - Manu e Flavia - Contatti

Fai like sulla nostra Pagina Facebook

I Nostri Argomenti Preferiti

Genitorialmente Creativi: The Creative Factory

Genitorialmente Cretivi: The Creative Factory

MammacheBlog Autunno 2017