Blog di Genitori

Svezzamento quando e come.

Una patata, una carota, una zucchina.

Un bel giorno vai dal pediatra e ti dice che è arrivato il momento di iniziare lo svezzamento

Per abituare la mia bimba al cucchiaino e a qualcosa di semi solido, incominciamo con la frutta che, essendo dolce, dovrebbe facilitarmi il compito.


Oggi mi rendo conto di quanta pazienza è stata necessaria per il semplice uso del cucchiaino. Dopo vari esperimenti abbiamo finalmente trovato un cucchiaino trasparente in silicone. Così la mia coccola ha iniziato a giocare con questo “oggetto sconosciuto” e pian piano ha iniziato a mangiare la frutta che all’inizio andava davvero dappertutto… in bocca ne finiva proprio poca.

Ma quanto era bella anche così “paciugata”. Poi lei doveva giocare con il cucchiaino, così ne abbiamo comprati due: uno in mano per giocare e uno per me per darle da mangiare.
Dopo circa quindici giorni di “allenamento” con la frutta finalmente eravamo pronte per la prima pappa.
Le indicazioni della pediatra furono molto generiche: prendi 1 patata, 1 carota e 1 zucchina e fai un brodo di verdure, poi aggiungi una crema di riso e dopo un po’ altre creme di cereali, dopo un po’ di giorni, inserisci la carne, prima quella bianca, poi quella rossa, inizia con mezzo vasetto di liofilizzato di carne al giorno.

AIUTOOOOOO non so come si fa. Cos’è il liofilizzato? Da dove si comincia? Non so davvero niente, è molto più difficile di quello che credevo.

(Visited 66 times, 1 visits today)

LASCIA IL TUO COMMENTO: A NOI INTERESSA!

DACCI IL TUO PARERE: È MOLTO INTERESSANTE

Notify of
avatar
wpDiscuz

Iscriviti alla Newsletter

Scuola – Schede da scaricare - Genitorialmente
Figli al centro – gli psicologi rispondono - Genitorialmente

Genitorialmente collabora con PsyBlog: PSICOLOGIA E RELAZIONI

Studio di psicologia Psynerghia

Per conoscerci o contattarci

Genitorilmente - Manu e Flavia - Chi Siamo        Genitorilmente - Manu e Flavia - Contatti

Fai like sulla nostra Pagina Facebook

I Nostri Argomenti Preferiti

Genitorialmente Creativi: The Creative Factory

Genitorialmente Cretivi: The Creative Factory